Seguici su
Cerca

Disposizioni per il contenimento di ambrosia

Pubblicato il 8 luglio 2022 • Ambiente

Al fine di contenere la proliferazione della pianta infestante di “Ambrosia Artemisifolia” che di solito fiorisce nei mesi estivi (agosto-settembre) producendo grandi quantitivi di polline che causa importanti allergopatie ai soggetti più sensibili, in ottemperanza alla D.G.R. n. 25522/99 (avente per oggetto “Disposizioni contro la diffusione della pianta Ambrosia nella Regione Lombardia al fine di prevenire la patologia allergica ad essa correlata”) e ai sensi dell’Ordinanza Sindacale n. 68/2022 si detta una serie di indicazioni rivolte ai proprietari di aree verdi.
 
1. Vigilare, nelle aree di pertinenza, sull'eventuale presenza di Ambrosia;
 
2. Eseguire periodici interventi di manutenzione e pulizia;
 
3. Effettuare gli sfalci prima della maturazione delle infiorescenze e prima dell’emissione di polline. Pertanto si deve intervenire su piante alte mediamente 30 centimetri, con un’altezza di taglio che sia la più bassa possibile;
 
4. Gli sfalci devono essere eseguiti nei seguenti periodi:
  • Primo sfalcio nell'ultima settimana di luglio;
  • Secondo sfalcio, tra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agosto;
 
5. In alternativa agli sfalci e quando opportuno si possono mettere in pratica altri metodi di contenimento dell'Ambrosia:
  • In ambito agricolo: inerbimento permanente, trinciatura, diserbo, aratura e discatura.
  • In ambito urbano: inerbimento permanente, pacciamatura e estirpamenti.
13219^Ordinanza Ambrosia 2022

Allegato formato pdf